Parrocchia Sant'Erasmo

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

"FAMIGLIA NORMALE E SANTA" - 29 DICEMBRE 2013

"FAMIGLIA NORMALE E SANTA" - 29 DICEMBRE 2013

FESTA DELLA SANTA FAMIGLIA

La Parola di Dio abiti tra voi nella sua ricchezza (Col 3,16)

Carissimi,

la famiglia di Gesù non fu preservata dai pericoli e dai fraintendimenti. Ha conosciuto la precarietà, la paura, il dubbio, il dolore. Forse anche per questo è ancor più credibile come modello di santità. Ci dice che lo stringerci nellamore è la risposta alle difficoltà più forti. Ci dice che lascolto delle sensazioni e dei desideri dellaltro/a può aiutarci a comprenderci e persino a perdonarci. Ci dice che la fede in Dio è la roccia solida su cui costruire la vita e la speranza del domani.

Il mistero del Natale è l’incarnazione di Dio nella storia umana. La Provvidenza divina ha scelto di riservare a Gesù la forma ordinaria e comune a tutti gli uomini: una famiglia. Così essa, già importante per la natura, riceve anche una nuova via di santificazione.

San Paolo, nella lettera ai Colossesi, offre due grandi indicazioni per la vita familiare: il perdono reciproco, che nasce dall’imitazione di Dio, e il Vangelo: la Parola di Dio abiti tra voi nella sua ricchezza. La Parola di Dio abita davvero tra noi, se trova spazio e accoglienza. Nella lettura, nel confronto e nella pratica in modo che essa diventi la roccia sulla quale costruiamo la casa della nostra vita. Attorno alla Parola di Dio si costruisce la famiglia, come sulla parola di Dio si fonda la Chiesa.

Scrisse Giovanni Paolo II nellesortazione apostolica “Familiaris Consortio”: “Lessenza e i compiti della famiglia sono definiti dallamore. Per questo la famiglia riceve la missione di custodire, rivelare e comunicare lamore, quale riflesso vivo e reale partecipazione dellamore di Dio per lumanità e dellamore di Cristo Signore per la Chiesa sua sposa” (FC 17). Preghiamo affinché siamo in grado di realizzare questo compito a partire da oggi.

Accogliamo di volta in volta, nelle diverse situazioni talora confuse e complesse, non di rado cariche di sofferenza e di tensioni, la parola di Gesù. Davanti a questa Parola siamo tutti discepoli, da questa Parola attingiamo saggezza e luce; da questa Parola facciamo nascere ogni nostra preghiera. Auguri per l’arrivo del nuovo anno. Sia per tutte le nostre famiglie l’anno buono della ripresa per il lavoro e un anno di  pace, impegno di tutti i giorni,come ci dice papa Francesco nel suo messaggio per il 1°gennaio 2014, i vostri sacerdoti don Fabio, don Vincenzo ed il diacono don Antonio.

You are here: