Parrocchia Sant'Erasmo

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

7 dicembre 2014 - 2ª AVVENTO

Rallegrati, piena di grazia (Lc 1,29)

7 dicembre 2014 - 2ª AVVENTO  -  8 dicembre 2014 - IMMACOLATA

Carissimi,

celebriamo l’Immacolata, una festa così sentita dalla gente ancora oggi . La festa dell’Immacolata mette in evidenza la sovrabbondanza dell’agire di Dio nei nostri confronti. Di fronte ai suoi doni, Maria è invitata a rallegrarsi: Rallegrati, piena di grazia (Lc 1,29) è la piena di grazia! È ricolma della benevolenza di Dio che è il Bene, la Bontà e la Verità. “Nulla è impossibile a Dio”: è un tema centrale del tempo liturgico dell’Avvento San Paolo nella lettera agli Efesini (1,12) ci dice che il cristiano è chiamato a fare della sua vita una “lode della sua gloria”. Non solo a lodare, ma essere lode. Il cristiano è lode della gloria di Dio quando con la sua vita ne narra la misericordia, quando lo testimonia presente e vivente. Per noi significa allora vivere l’immagine e la somiglianza con Dio fino a divenire, come Maria, somiglianti a Gesù, immagine visibile del Dio invisibile. Maria con la sua vita ha narrato le meraviglie di Dio. A questo siamo chiamati ad essere pure noi. Chi annuncerà la LUCE che viene da Dio? Chi sarà il suo messaggero? Viene la luce di Betlemme! Potremmo noi vivere senza mai accoglierla? Sono le provocazioni e le risposte date in questa seconda domenica di Avvento attraverso la figura di Giovanni Battista. Chi aprirà la strada alla LUCE che Dio ci offre? Chi sarà il suo messaggero? «Io mando il mio messaggero» dice il Signore. E il messaggero annuncia: «Ecco la Buona Novella. Ecco il vostro Dio!». È lui, la LUCE! A noi accoglierla nella nostra vita, fargli spazio… Per preparare la strada alla venuta di Gesù il Battista ci ricorda che dobbiamo rinnovare la nostra vita, cambiare modo di pensare e di agire, curare il male il virus che ti fa dire: «è colpa sua, “colpa degli altri”». Per questa strada non s’incontrerà mai Gesù. Gesù viene sulla strada di quelli che riconoscono di sbagliare, come dice Papa Francesco, siamo peccatori, sì, ma non corrotti! Dobbiamo saper dire: «per mia colpa, mia colpa, mia grandissima colpa». Maria ha fatto così e, messaggera della Luce di Dio, ci insegna a rivestirci dello splendore della Sua Luce. Buona festa dell’Immacolata, prepariamoci ad accogliere la LUCE! Il vostro parroco don Vincenzo Gargiulo ed il diacono don Antonio Farriciello

 

MESSAGGERI DI LUCE

Trasmettere...

Annunciare...

Portare una notizia...

Mostrare i segni...

Ecco il ruolo del messaggero.

Proprio Gesù

che vive in mezzo agli uomini

è la LUCE venuta nel mondo.

Il messaggero della LUCE:

dice chi è la LUCE,

riconosce i luoghi

in cui questa LUCE è presente,

lascia tracce di LUCE...

Anche i cristiani sono

«MESSAGGERI DI LUCE»:

annunciano continuamente

con le parole e con le opere

che ogni uomo è casa di Dio.

Sanno che ad ognuno Dio dona la forza

per cambiare il proprio cuore...

Anche oggi Gesù, il Cristo,

è una LUCE di pace e di perdono

per tutto il mondo.

È una LUCE di vita e di gioia

per ogni uomo.

È una LUCE di...

You are here: